Dr. Andrea Bianco

Milano / Verbania
News ed Eventi

LIFTING

II lifting è un procedimento chirurgico il cui scopo è il miglioramento dell'aspetto del viso e del collo mediante il ritensionamento delle strutture più profonde e l‘eliminazione dell’eccedenza cutanea e di aree ben selezionate di grasso. Il lifting consente di correggere, ad esempio, la caduta della pelle del viso e del collo, l’accentuazione delle pieghe naso labiali, la formazione di rughe espressive nelle diverse aree del volto - come fronte e occhi - che contribuiscono ad appesantire i tratti del volto facendolo apparire stanco e appesantito. Il lifting può essere eseguito contestualmente ad altri interventi come ad esempio la chirurgia delle palpebre o del naso per perfezionare l’esito globale del risultato. E’ fondamentale chiarire che ogni intervento viene pianificato a partire dalla condizione clinica di partenza del singolo paziente, applicando le diverse tecniche chirurgiche per ottenere un risultato naturale, mantenendo inalterate le caratteristiche originarie, mai stravolgendo l’aspetto del volto nel tentativo – ormai superato – di ottenere un ringiovanimento innaturale.
L'intervento è eseguito in regime di ricovero in anestesia generale o in analgesia ed ha una durata di circa due o tre ore. La fascia muscolare e la cute in eccesso sono asportate e la chiusura è eseguita con fili di sutura molto sottili. Al termine dell'intervento, viene applicato un morbido bendaggio compressivo al fine di ottenere una riduzione dell'edema e proteggere le ferite.
Dopo l'intervento si manifestano edema, eritema ed ecchimosi, ma generalmente il fastidio e il dolore sono minimi o assenti. Il giorno successivo all'intervento viene applicata una medicazione più leggera e più piccola di quella precedente; il quarto o il quinto giorno anche questa verrà rimossa, unitamente ai punti di sutura.
I pazienti, in funzione dal grado dell'intervento, saranno normalmente presentabili nell’arco di due settimane.
La prima settimana dopo l'intervento è di riposo assoluto; dalla seconda-terza si possono riprendere gradualmente le normali attività fisiche. Dopo la terza settimana è consentita qualsiasi attività.
E’ possibile avvertire una riduzione della sensibilità cutanea nella parte anteriore dell’orecchio e del collo ma la normalizzazione della stessa riprenderà gradatamente nell’arco di qualche mese.