Dr. Andrea Bianco

Milano / Verbania
News ed Eventi

LIPOFILLING

Rinoplastica
Rinoplastica
Il lipofilling o lipostruttura è una tecnica d’infiltrazione del tessuto adiposo prelevato in altra sede dal proprio corpo, la cui principale indicazione è il ringiovanimento del viso e la correzione del profilo di alcune sue aree come zigomi, labbra, solchi nasogenieni, mento, mandibola o atrofie localizzate. Con l'invecchiamento la pelle del viso e i tessuti sottocutanei perdono consistenza diventando più sottili: in questi casi la lipostruttura può rappresentare una soluzione ideale, sia eseguita isolatamente sia in associazione ad un lifting del volto tradizionale.
Il lipofilling si esegue ambulatorialmente in anestesia locale prelevando il tessuto adiposo e centrifugandolo per separare le cellule adipose vitali da quelle danneggiate e dai loro sottoprodotti per infiltrare esclusivamente cellule integre, in grado di attecchire nella loro nuova sede.
L'infiltrazione del grasso si esegue in molteplici piccolissimi canali, in ciascuno dei quali l’ago deposita soltanto una minima quantità (meno di 1 ml.) di tessuto adiposo. La rete dei canali nei quali s’infiltra il grasso crea una struttura disposta su vari strati, che ha appunto dato il nome alla procedura stessa.
Il grasso corporeo diviene dunque utilizzabile come filler permanente per la correzione di numerosi difetti, anche se permangono alcune limitazioni dovute alla quantità assoluta di grasso iniettabile e alla particolarità delle sedi anatomiche da trattare.
Il lipofilling consente di modificare i contorni del viso, tramite l’ingrandimento selettivo di alcune aree come ad esempio gli zigomi, senza ricorrere a soluzioni con maggior rischio di complicanze, come l'impiego di protesi. Il profilo ottenuto con la lipostruttura dona inoltre un aspetto più naturale rispetto a quello conseguibile con le protesi. Ottimi risultati si ottengono nell'ingrandimento delle labbra dove, a un risultato permanente, si associa una buona definizione del profilo; oltre che per il viso la lipostruttura è indicata per il ringiovanimento delle mani per correggere l'assottigliamento di cute e sottocute correlato all'invecchiamento.
Il lipofilling è sempre più utilizzato anche nell’ambito della chirurgia plastica ricostruttiva della mammella, ad esempio per donare simmetria al seno nei casi di asportazioni mammarie parziali dovute a malattia tumorale ed è largamente impiegato anche per la correzione di atrofie tissutali localizzate, dovute, ad esempio, ad una liposuzione eccessiva in alcuni punti, o per il rimodellamento del profilo corporeo, come il riempimento della fossetta glutea.